ASSISTENZA DALLE 09,00 ALLE 19,00 TUTTI I GIORNI 7/7

5 motivi per cui il tuo hotel dovrebbe pubblicare un blog (... e 3 motivi per non farlo)

27 Ottobre 2020

È incredibilmente probabile che i tuoi ospiti visitino il sito web del tuo hotel prima del viaggio.

Ma è informativo e coinvolgente? Dà voce al marchio del tuo hotel? Migliora il posizionamento della tua struttura nella ricerca online? Questi sono solo alcuni dei vantaggi di includere un blog.

Sì, è un impegno di tempo e risorse, ma ne vale la pena.

 

Ecco 5 motivi per cui il tuo hotel dovrebbe pubblicare un blog:

 

1. Hai una storia da raccontare

Ciò significa che hai storie da condividere che rendono la tua proprietà, il ristorante in loco, i servizi e la destinazione circostante unici e interessanti.

Assistenti commerciali e marketing presso famosi hotel italiani e internazionali scrivono: "Devi scoprire qual è il tuo punto di forza unico o quali argomenti ti rappresentano di più".

Se sei un hotel "verde" che segue pratiche commerciali rispettose dell'ambiente, i contenuti spesso si riferiscono alla sostenibilità e a suggerimenti per diventare ecocompatibili.

Tuttavia, il blog include anche informazioni su eventi locali, nuovi ristoranti in città, pacchetti vacanze e persino offerte di lavoro.

 

2. Vuoi raggiungere nuovi ospiti

Un blog ben scritto e pubblicato di frequente può portare potenziali ospiti sul tuo sito web migliorando il posizionamento del tuo hotel nei motori di ricerca, che attribuiscono un valore maggiore a contenuti dinamici e freschi.

Incorpora il blog nel tuo sito web principale, piuttosto che come un dominio web separato, così è più facile da trovare.

Quando scrivi post pensando all'ottimizzazione per i motori di ricerca (SEO) e utilizzi parole chiave nei titoli e nei sottotitoli, puoi essere scoperto da potenziali ospiti con interessi specifici, come le persone che amano la cucina, il giardinaggio o l'interior design.

Ad esempio, il blog di un famoso hotels di Rimini ha presentato la rivendicazione della fama della sua città come luogo di nascita della Piadina Romagnola e ha fornito la ricetta . Puoi scommettere che questo post compare nelle ricerche di ricette generiche e mette l'hotel di fronte a una fascia demografica completamente nuova.

 

3. Hai una crescente presenza sui social media

Puoi ottenere più potere di marketing da ogni nuovo post promuovendolo su altri tuoi siti di social media . Famosi SEO consigliano di utilizzare tutte le strade digitali disponibili per promuovere il tuo blog:

"Parlane ovunque, e soprattutto su Internet, tramite la tua home page e nei canali dei social media".

 

4. Disponi di una strategia di content marketing a più livelli

Abbiamo discusso l'importanza del content marketing in un post precedente . Un blog completa la tua strategia complessiva, se riutilizzi strategicamente i contenuti. Puoi utilizzare estratti nella tua newsletter e-mail, su Facebook e nei post di Twitter. Puoi portare i lettori dal blog a un concorso che stai conducendo su Facebook o viceversa.

Tutte queste azioni, va notato, offrono un ritorno sull'investimento misurabile. Puoi contare le visualizzazioni di pagina del blog, monitorare il traffico dal blog ad altre pagine del tuo sito Web e calcolare quante volte un post viene condiviso o ritwittato.

 

5. Vuoi reagire rapidamente alle tendenze di viaggio

Un blog può adattarsi rapidamente in risposta alle nuove tendenze di viaggio . Hai una SPA? Inizia a parlare di come i tuoi ospiti che stanno seguendo il movimento di consapevolezza possono partecipare a sessioni di meditazione guidata lì.

È possibile modificare i design dei blog, introdurre nuovi scrittori con nuove voci e integrare rapidamente nuovi tipi di contenuti, soprattutto rispetto all'aggiornamento di brochure e campagne pubblicitarie.

 

... e 3 buoni motivi per NON avere un blog:

Se hai intenzione di investire nello sviluppo e nella pubblicazione di un blog, deve essere uno sforzo sincero per ottenere i migliori risultati. Valuta onestamente le tue capacità per farlo bene. Ecco 3 motivi per non perdere tempo con un blog di hotel:

 

1. Non puoi aggiornarlo regolarmente

I post poco frequenti non migliorano il posizionamento del tuo sito web, così come i contenuti freschi e frequenti. Inoltre, si riflette negativamente sulla tua attività se il tuo ultimo post presenta i mercatini di Natale locali, ad esempio, e ora è luglio.

 

2. Devi solo postarlo e lasciarlo

I nuovi contenuti sul tuo blog non verranno scoperti a meno che qualcuno non li trovi sul tuo sito web o non li promuovi su altri canali. Devi attirare gli occhi sul blog menzionandolo e collegandolo ad esso sulla tua pagina Facebook, feed Twitter e newsletter e-mail.

 

3. Lo lasci agli stagisti

Sì, i giovani sono esperti nei social media, quindi gli studenti stagisti possono aiutare a pubblicare e promuovere post. Ma non lasciarlo completamente nelle loro mani. Non scriveranno con la stessa voce professionale del tuo personale esperto.

Cosa dicono di noi